Cornerstoneacademy.us

Cornerstoneacademy.us

Scarico wc barca

Posted on Author Zolohn Posted in Autisti

Prendiamo in esame il WC marino classico, quello manuale con scarico diretto in mare, presente sulla maggior delle barche a vela. Nella prima parte del suo. Lo scarico va direttamente in mare, per questo si raccomanda di non usare il wc della barca quando si è in porto (tanto. La pompa carica acqua di mare e scarica acqua sporca. Oppure scarica soltanto a secondo di come e' disposta la levetta di carico/scarico. Tutto. Poi è arrivato il Water Closet marino, in pratica la versione da barca del gabinetto 3) Wc + serbatoio con prelievo in coperta + scarico diretto.

Nome: scarico wc barca
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 32.38 Megabytes

Le riserve non sono infinite, usa solo lo stretto necessario e chiudi il flusso appena puoi. Il lavandino scarica direttamente in mare, non eccedere con il sapone. Il wc in barca Qui viene la parte che richiede più attenzione. Cosa si butta nel wc? Oltre ai propri bisogni fisiologici non ci va altro.

Per vedere un esempio pratico puoi vedere il video di Elisabetta che a me fa sempre ridere. Servono almeno pompate per essere sicuri di aver fatto uscire tutto dai tubi e non rischiare che qualcosa torni indietro… Lo scarico va direttamente in mare, per questo si raccomanda di non usare il wc della barca quando si è in porto tanto puoi usare i bagni del marina e quando si è in rada con bagnanti che nuotano beati.

In barca si raccomanda anche agli uomini di stare seduti sul water: sia per centrare meglio il bersaglio in caso di onde, sia perché in navigazione è meglio ridurre qualsiasi rischio di sbattere e farsi male.

Per farla in piedi si va fuori, a poppa.

Esistono anche dei wc con la pompa di scarico elettrica. La sequenza per lasciare il WC pulito è questa: Mettere la valvola su scarico e pompare almeno 5 volte, mettere la leva su carico e pompare 10 volte, pompare con la leva su scarico 5 volte fino a vuotare la tazza e lasciare la leva in questa posizione.

Per avere un gabinetto sempre efficiente sono necessarie poche ma indispensabili cure.

Il nemico primo è il calcare, che va combattuto versando aceto nella tazza quando si prevede di non usare la barca per qualche tempo. È buona cosa dare qualche pompata per riempire anche la pompa e i tubi di aceto, un efficace anticalcare ecologico ed economico. Dopo avere fatto circolare una sufficiente quantità di acqua per togliere tutti i residui dalla pompa, vanno tolte le viti 6, nel Jabsco in foto che tengono in sede la testa della pompa e il gioco e fatto.

Non che lo sia in assoluto, ma se si mette di traverso è in grado di rovinare una intera vacanza. Stiamo parlando del wc di bordo.

Le moderne pompe di cui sono oggi dotati i servizi non hanno bisogno di una particolare manutenzione ma piuttosto di una cura costante.

Hai letto questo?ARGO SCUOLANEXT SCARICA

In questo caso si deve smontare la parte superiore della pompa, quella chiusa con quattro viti subito a ridosso della manopola, pulire il tutto con acqua, e richiudere.

Se le prese a mare risultano dure, non si devo assolutamente forzare. Dobbiamo intervenire con buone dosi di CRC e quindi in modo molto graduale riprovare il movimento di apertura e chiusura fino a quando non si ripristina completamente.

Non sono necessari prodotti specifici. E sufficiente versare nel wc e poi pompare nel circuito una miscela di acqua dolce e aceto bianco e lasciarla qualche ora.

Naturalmente anche in questo caso e forse più che mai, si devono imbarcare le parti di ricambio più soggette a usura, quali le valvole e le guarnizioni.


Ultimi articoli